da l'Amico della Famiglia di settembre 2014

Un Amico per raccontare una Famiglia diventata più grande

logo Comunità Pastorale San Giovanni Paolo II - Seregnoll mese di settembre tradizionalmente identificato come tempo di ripresa di tutte le attività ad ogni livello e già ricco di scadenze e appuntamenti, si caratterizza quest’anno per la Chiesa seregnese particolarmente foriero di grandi eventi.

Due su tutti: l’inizio del cammino a livello cittadino della Comunità pastorale intitolata a San Giovanni Paolo II e il bicentenario della nascita del Patriarca Paolo Angelo Ballerini. Come a dire una storia che affonda le sue radici in un passato di grande religiosità, devozione e fede sincera e autentica, ed un presente che chiama pastori e laici, credenti e tiepidi ad affrontare nuove sfide e domande di senso alle quali rispondere sempre e comunque con la parola e la luce del Vangelo.

I due eventi saranno al centro della giornata di domenica 14 settembre, quando arriverà a Seregno il cardinale arcivescovo Angelo Scola in visita pastorale, per una celebrazione eucaristica totalmente e radicalmente comunitaria e solennizzata dalla festività dell’esaltazione della Croce.

Ma la dimensione e la prospettiva comunitaria nella quale la Chiesa di Seregno è entrata ormai da tempo e che trova nel passaggio alla e della Comunità pastorale cittadina il suo punto di arrivo e al contempo di partenza di un cammino comunque di fede incarnata e vissuta con autenticità, non poteva non coinvolgere anche questo nostra pubblicazione, uno strumento che da più di novant’anni si sforza di essere la voce del popolo di Dio di questa città.

Per questo raccogliendo la sollecitazione e l’invito, quando non proprio lo sprone, del prevosto don Bruno e di tutti i sacerdoti del direttivo così come dei consigli pastorali delle due comunità che si stanno unificando abbiamo proceduto ad una totale rivisitazione del nostro mensile sia dal punto di vista grafico che, soprattutto, contenutistico.

Quel che ci ha animato e ci anima è il desiderio, insito nella dimensione della Comunità pastorale cittadina, di allargare i nostri spazi a tutte le realtà cristiane presenti ed operanti in città così che tutte possano essere partecipi di una vita in comune che cresce e che si alimenta nel dialogo, nel confronto, nella comunicazione, nella partecipazione (e nella preghiera che non può mancare) reciproca.

Ci piace considerare la Comunità San Giovanni Paolo II come una vera e propria Famiglia che si allarga e si apre a nuove frontiere e periferie, povertà e ricchezze, bisogni e doni. Una Famiglia insomma più grande che ha dunque bisogno di un nuovo Amico che ne possa e sappia raccontare gioie e dolori, successi e difficoltà, crescite e battute d’arresto, tradizioni e innovazioni.

Per questo abbiamo per primi aperto le porte della nostra appassionata e generosa redazione a nuove forze (e chi vorrà darci una mano sarà il benvenuto, ci sono parecchie cose da fare anche in un mensile, basta scriverci all’indirizzo mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.).

Ma la cosa più importante è che "L’ Amico della Famiglia" sarà d’ora in poi distribuito gratuitamente in tutte le chiese della città (non solo quelle parrocchiali) e nelle scuole parrocchiali. L’appuntamento sarà alla prima domenica di ogni mese (quando non troppo a ridosso dei primissimi giorni ma in ogni caso sempre comunicato).

Questo per arrivare per davvero in ogni famiglia della nostra Seregno, per conoscerci, informarci, pensare, riflettere e perché no? anche discutere insieme. Incominciate dunque a mandarci i vostri commenti e le vostre osservazioni all’indirizzo mail indicato sopra.

Ai fedelissimi abbonati cui va la nostra gratitudine per il sostegno incondizionato che ci hanno sempre accordato, "L’Amico della Famiglia" continuerà ad essere recapitato a domicilio dalle generosissime militi della Buona Stampa sino al numero di dicembre compreso, ovvero alla scadenza dell’abbonamento. Che non dovrà poi essere più rinnovato in quanto il mensile potrà essere poi ritirato gratuitamente presso le chiese e le scuole paritarie della città.

Alle militi insieme al ringraziamento per la preziosa opera sin qui prestata l’invito a continuare a collaborare per la distribuzione, in altre forme, del bollettino.

Agli inserzionisti a loro volta insostituibili per l’apporto economico sin qui assicurato l’invito ad esserci ancora vicini.

Luigi Losa
direttore

 

L'Amico della Famiglia - anno 2017

gennaiofebbraiomarzoaprilemaggio
giugnosettembreottobrenovembredicembre
 

 

L'Amico della Famiglia - anno 2016

gennaiofebbraiomarzoaprilemaggio
 
giugnosettembreottobrenovembredicembre

 

L'Amico della Famiglia - anno 2015

gennaiofebbraiomarzoaprilemaggio
giugnosettembreottobrenovembredicembre