Stampa

Il Signore mi disse: «Proclama tutte queste parole nelle città di Giuda e nelle strade di Gerusalemme, dicendo: Ascoltate le parole di questa alleanza e mettetele in pratica!» (Geremia 11,6)

Il lettorato è il ministero che, nella chiesa cattolica, conferisce l'incarico di proclamare la parola di Dio.

La Messa è costituita da due parti, la “Liturgia della Parola” e la “Liturgia Eucaristica” ed esse sono strettamente congiunte tra di loro da formare un unico atto di culto. Nella Messa, infatti, viene imbandita tanto la mensa della Parola di Dio (Ambone: luogo da cui si proclama la Sacra Scrittura), quanto la mensa del Corpo di Cristo (Altare); e i fedeli ne ricevono istruzione e ristoro”. Quindi il momento della proclamazione della Parola di Dio ha un'importanza pari al momento della Consacrazione. La presenza di un gruppo di lettori rappresenta un’importante realtà per ogni comunità cristiana, perché consente di organizzare al meglio l’adeguato svolgimento delle celebrazioni. Il Lettore, mediante la sua voce, rende Parola il testo della Scrittura e l’assemblea intera accoglie ciò che Dio vuole dire al mondo. Il servizio della Parola non può essere improvvisato, ma esige un’organizzazione e una preparazione. A tal fine nella nostra Parrocchia è presente un “Gruppo Lettori” formato da adulti e giovani che garantiscono in ogni celebrazione liturgica, mediante una turnazione, la loro presenza nel “proclamare” convenientemente la Parola di Dio. I turni di lettura vengono assegnati da un incaricato (coordinatore del gruppo) e il calendario delle letture è comunicato anticipatamente. Nella ricorrenza della prima Domenica di Avvento, durante la celebrazione della Messa, viene consegnato un mandato specifico ai lettori a sottolineare il loro impegno e l’importanza del loro servizio durante le celebrazioni liturgiche.

La bellezza della Parola è sorella della semplicità

Ciao a te che stai leggendo queste mie brevi note sul Ministero del lettore.

Mi presento: mi chiamo Amarillo e da più di vent’anni svolgo il ministero del lettore presso la mia parrocchia S. Ambrogio in Seregno. Questo servizio richiede alcune responsabilità: accogliere, conoscere, meditare, testimoniare la Parola di Dio e ti confesso che non sempre ho avuto le capacità per mettere in pratica tutto questo. Nel mio servizio liturgico mi sono sempre sforzato di manifestare a tutti con il mio atteggiamento e la mia vita l’importanza della Parola di Dio, ma sarei bugiardo nell’ammettere di esserci sempre riuscito. Ho imparato, inizialmente da persone con maggiore mia esperienza, a leggere con voce chiara e nitida, cercando un tono “competente” per la mia voce un poco… nasale. Solo con il tempo sono riuscito (…spero!) a migliorare la mia tecnica, ma confesso di non avere mai superato l’emozione di dar voce – proprio io - alla Parola di Dio!

Certamente non è solo questionedi leggere bene e distintamente, ma anche di favorire l’ascolto da parte di coloro che sono chiamati ad accogliere quanto stanno udendo. Per questo colui che proclama deve impegnarsi per farsi udire da tutti, usando ogni accorgimento personale e tecnico. Confesso che mi è capitato di udirmi su alcune registrazioni e mi sono trovato ad ascoltare alcuni vizi della mia prova: il tono monotono della voce, la pronuncia indistinta con la cantilena dialettale (… sono veneto) e, alcune volte, addirittura una lettura solo piena di retorica. Difetti che, per quanto mi riguarda, provengono dalla mancanza delle regole fondamentali di una buona dizione e che per una inconsapevole leggerezza non pensavo d’avere. Sia ben chiaro che non è necessario per questo servizio essere dei professionisti... Ritengo sia fondamentale far sì che la propria voce diventi umile strumento dell’amore di Dio, cosciente del fatto che la Parola che leggo è di Dio, non mia!

Vorrei concludere questa mia personale riflessione con quanto il Concilio Vaticano II ha valorizzato «il carattere centrale della Parola di Dio nella vita della Chiesa», mettendo la Parola sullo stesso piano della Eucaristia: «la Chiesa ha sempre venerato le divine Scritture come ha fatto con il Corpo stesso di Cristo» (DV 21). La Parola, la riscoperta della Parola costituisce oggi per la Chiesa la più straordinaria possibilità che le sia data da secoli. Le nostre messe domenicali, invece di esprimere la gioia di incontrare il Cristo risorto, mostrano assai spesso dei cristiani che stanno compiendo una cosa utile, assolvendo un precetto anziché celebrare un Dono e troppo spesso manca la gioia della fede, la meraviglia davanti alla bellezza della Parola di Dio. Se conosci qualcuno disponibile a prestare la “sua voce” a Dio per la comunità fallo presente al Parroco: come in ogni cosa più si è meglio è! Aiutaci a proclamare l’esultante Parola del Vangelo di Gesù e a rendere così più partecipate le nostre celebrazioni, consapevole del fatto che “La bellezza della Parola è sorella della semplicità. “

Spero di non averti annoiato e grazie per la tua preziosa attenzione!

Amarillo

Se ritieni possa esserti utile ascolta la dal seguente collegamento la registrazione di un corso erogato al nostro gruppo lettori.

 

<

Data  Ora Lettore Lettore
sabato 17 febbraio 2018 18:00 BRAMBILLA GIANNI GATTI ERMINIA
domenica 18 febbraio 2018 08:30 REDAELLI ALBERTO LOSA CARLA
10:30 BRIVIO ROBERTA SANTAGATA GEMMA
20:30 BASILICO LUCA BONALUMI NADIA
sabato 24 febbraio 2018 18:00 DELL'ORTO GIOVANNI GRIECO GLORIA
domenica 25 febbraio 2018 08:30 REDAELLI ALBERTO LOSA CARLA
10:30 GALLONI ERICA TAGLIABUE GRAZIELLA
20:30 CASATI FRANCA ZANDONA' ARCADIO
sabato 3 marzo 2018 18:00 BRAMBILLA GIANNI CAMAGNI MARINA
domenica 4 marzo 2018 08:30 LOSA CARLA REDAELLI ALBERTO
10:30 REDAELLI ROSITA BRIVIO ROBERTA
20:30 BASILICO LUCA BIFULCO ANNA
sabato 10 marzo 2018 18:00 GATTI ERMINIA GRIECO GLORIA
domenica 11 marzo 2018 08:30 REDAELLI ALBERTO LOSA CARLA
09:45 CATECHISTA GENITORE
20:30 CASATI FRANCA ZANDONA' ARCADIO
sabato 17 marzo 2018 18:00 CATECHISTA GENITORE
domenica 18 marzo 2018 08:30 REDAELLI ALBERTO LOSA CARLA
10:30 BASILICO LUCA GALLONI ERICA
20:30 ZANDONA' ARCADIO SANTAGATA GEMMA
sabato 24 marzo 2018 18:00 CAMAGNI MARINA DELL'ORTO GIOVANNI
domenica 25 marzo 2018 08:30 REDAELLI ALBERTO LOSA CARLA
09:45 BIFULCO ANNA BOZZI ALESSANDRO
20:30 BONALUMI NADIA CASATI FRANCA