Seregno, Santo Natale 2017


Carissimi Parrocchiani,
siamo ormai prossimi alle celebrazioni del Natale, con la bella tradizione ambrosiana della visita alle famiglie. La venuta tra voi di un sacerdote, di laici incaricati o di religiose vuole esprimere, ancora una volta il desiderio di raggiungere tutte le famiglie della nostra città, raccogliendo l'invito del nostro nuovo Arcivescovo a un rinnovato impegno di comunione.
«Camminiamo insieme» è il titolo che riassume questo impegno. Il verbo al passato fa riferimento al racconto dei due discepoli di Emmaus (Lc 24,13-ss) che, dopo la morte di Gesù, se ne tornavano a casa propria delusi nelle loro attese. Mentre "camminavano insieme" Gesù si affianca a loro ed essi ritrovano speranza e fiducia. Riportato al presente, il verbo significa che ancora, nelle celebrazioni del Natale e in ogni nostro ritrovarci nel suo nome, il Signore Gesù si affianca alle nostre fatiche e delusioni per donarci di nuovo la gioia di camminare insieme per diventare una comunità cristiana capace ogni giorno di più di essere segno credibile del Vangelo.
Accogliete quindi, con cordialità - segno della fede in Cristo che viene ad abitare tra noi - sia il sacerdote, sia i laici o le religiose che verranno a farvi visita del nome del Signore e della Chiesa.
Nell'attesa di questo momento, vi ricordiamo fraternamente nella preghiera e vi salutiamo con viva cordialità.

mons. Brun Molinari, parroco
con i sacerdoti e i collaboratori laici
della Comunità Pastorale di Seregno

Grazie per la  vita spesa con amore, passione e fedeltà al servizio degli ultimi.

 

 

Padre Ferdinando Colombo, prete da 60 anni ma il suo cuore è rimasto nella ‘sua’ Africa - Amico della Famiglia - Maggio 2016

 

da : "Sant'Ambrogio una chiesa e la sua gente"

Un altro aiuto insperato e provvidenziale venne a don Luigi dal forzato rientro in patria di padre Ferdinando Colombo, missionario comboniano originariamente parrocchiano di S. Valeria ma la cui famiglia si era trasferita in una delle villette costruite dalle Adi in via Toniolo.

La guerra civile scoppiata in Congo, dove padre Colombo svolgeva il suo ministero e che non risparmiava persecuzioni ed uccisioni di religiosi, lo aveva costretto suo malgrado a fare ritorno a Seregno.

E qui incominciò a frequentare la nuova parrocchia e, complici i suoi avventurosi racconti di missione, diventò una sorta di assistente dei ragazzi e delle ragazze oltre che un validissimo collaboratore del parroco cui dava non pochi ed illuminati consigli


Ricordiamo che :

....Padre Ferdinando Colombo era presente il 13 novembre 1963 giorno in cui è stata consacrata la nostra chiesa......



....Padre Ferdinando Colombo era presente quando è nata la Confraternità del Santissimo Sacramento......



....Padre Ferdinando Colombo era presente il 13 novembre 2013 giorno in cui è stato celebrato il 50° anniversario della nostra chiesa......

Seregno: addio a padre Ferdinando Colombo, per anni missionario in Congo (ilcittadinomb.it)

Lutto per padre Ferdinando il missionario "di frontiera" Il Giornale di Seregno - Martedì 24 ottobre 2017

Addio a padre Colombo: "Prega per noi e per la tua Africa"Il Cittadino di Monza e della Brianza - sabato 28 ottobre 2017

Ricordo/un legame nato con la consacrazione della Chiesa nel 1963 - Sant’Ambrogio, la parrocchia di padre Colombo dove faceva il prete quando l’Africa lo respingeva. - L'Amico della Famiglia – Novembre 2017

Lutto/Il missionario comboniano si è spento a 87 anni. I funerali a S. Ambrogio - L’addio a padre Ferdinando Colombo, una vita dedicata ad annunciare il Vangelo in Africa. - L'Amico della Famiglia – Novembre 2017

pagine tratte dal libro "LA VIE EST UN COMBAT - CONGO E UGANDA - LA GUERRA DEI BAMBINI"

Il saluto a Padre Ferdinando Colombo - Guarda la galleria fotografica - (foto concesse da Paolo Colzani)

L'omelia di don Gabriele durante il funerale di Padre Ferdinando Colombo

Ricordo di un amico oltre che confratello nel sacerdozio - di don Carlo Silva

Ricordo di padre Colombo - un confratello

Che non passi mai un solo giorno senza amarti che non passi senza di Te senza la bellezza limpida che santifica ogni cosa in noi e illumina l’oscurità - Patrizia