COMUNITÀ PASTORALE GIOVANNI PAOLO II

dove siamo Comunità parrocchiale di S. Ambrogio in Seregno orari SS. Messe

 

 

Si ricorda che è sempre attivo il SERVIZIO TRASPORTO ANZIANI PER LA S. MESSA <<<>>> Nei sabati pomeriggio, dalle 15 alle 17.45, è sempre possibile trovare un prete a disposizione per le confessioni

 

 

 

 

 

Cari fratelli e sorelle, buongiorno.

Domenica scorsa a liturgia ci ha presentato Gesù tentato da satana nel deserto, ma vittorioso sulla tentazione. Alla luce di questo Vangelo, abbiamo preso nuovamente coscienza della nostra condizione di peccatori, ma anche della vittoria sul male offerta a quanti intraprendono il cammino di conversione e, come Gesù, vogliono fare la volontà del Padre. In questa seconda domenica di Quaresima, la Chiesa ci indica la meta di questo itinerario di conversione, ossia la partecipazione alla gloria di Cristo, quale risplende sul suo volto di Servo obbediente, morto e risorto per noi.

La pagina evangelica racconta l’evento della Trasfigurazione, che si colloca al culmine del ministero pubblico di Gesù. Egli è in cammino verso Gerusalemme, dove si compiranno le profezie del “Servo di Dio” e si consumerà il suo sacrificio redentore. Le folle, non capivano questo: di fronte alla prospettiva di un Messia che contrasta con le loro aspettative terrene, lo hanno abbandonato. Ma loro pensavano che il Messia sarebbe stato un liberatore dal dominio dei romani, un liberatore della patria e questa prospettiva di Gesù non piace loro e lo lasciano. Anche gli Apostoli non capiscono le parole con cui Gesù annuncia l’esito della sua missione nella passione gloriosa, non capiscono! Gesù allora prende la decisione di mostrare a Pietro, Giacomo e Giovanni un anticipo della sua gloria, quella che avrà dopo la resurrezione, per confermarli nella fede e incoraggiarli a seguirlo sulla via della prova, sulla via della Croce. E così, su un alto monte, immerso in preghiera, si trasfigura davanti a loro: il suo volto e tutta la sua persona irradiano una luce sfolgorante. I tre discepoli sono spaventati, mentre una nube li avvolge e risuona dall’alto – come nel Battesimo al Giordano – la voce del Padre: «Questi è il Figlio mio, l’amato: ascoltatelo!» (Mc 9,7). Gesù è il Figlio fattosi Servo, inviato nel mondo per realizzare attraverso la Croce il progetto della salvezza, per salvare tutti noi. La sua piena adesione alla volontà del Padre rende la sua umanità trasparente alla gloria di Dio, che è l’Amore.

Gesù si rivela così come l’icona perfetta del Padre, l’irradiazione della sua gloria. E’ il compimento della rivelazione; per questo accanto a Lui trasfigurato appaiono Mosè ed Elia, che rappresentano la Legge e i Profeti, come per significare che tutto finisce e incomincia in Gesù, nella sua passione e nella sua gloria.

La consegna per i discepoli e per noi è questa: “Ascoltatelo!”. Ascoltate Gesù. E’ Lui il Salvatore: seguitelo. Ascoltare Cristo, infatti, comporta assumere la logica del suo mistero pasquale, mettersi in cammino con Lui per fare della propria esistenza un dono di amore agli altri, in docile obbedienza alla volontà di Dio, con un atteggiamento di distacco dalle cose mondane e di interiore libertà. Occorre, in altre parole, essere pronti a “perdere la propria vita” (cfr Mc 8,35), donandola affinché tutti gli uomini siano salvati: così ci incontreremo nella felicità eterna. Il cammino di Gesù sempre ci porta alla felicità, non dimenticatelo! Il cammino di Gesù ci porta sempre alla felicità. Ci sarà in mezzo sempre una croce, delle prove ma alla fine sempre ci porta alla felicità. Gesù non ci inganna, ci ha promesso la felicità e ce la darà se andiamo sulle sue strade.

Con Pietro, Giacomo e Giovanni saliamo anche noi oggi sul monte della Trasfigurazione e sostiamo in contemplazione del volto di Gesù, per raccoglierne il messaggio e tradurlo nella nostra vita; perché anche noi possiamo essere trasfigurati dall’Amore. In realtà l’amore è capace di trasfigurare tutto. L’amore trasfigura tutto! Credete voi in questo? Ci sostenga in questo cammino la Vergine Maria, che ora invochiamo con la preghiera dell’Angelus.

 

.......non cessano, purtroppo, di giungere notizie drammatiche dalla Siria e dall’Iraq, relative a violenze, sequestri di persona e soprusi a danno di cristiani e di altri gruppi. Vogliamo assicurare a quanti sono coinvolti in queste situazioni che non li dimentichiamo, ma siamo loro vicini e preghiamo insistentemente perché al più presto si ponga fine all’intollerabile brutalità di cui sono vittime. Insieme ai membri della Curia Romana ho offerto secondo questa intenzione l’ultima Santa Messa degli Esercizi Spirituali, venerdì scorso. Nello stesso tempo chiedo a tutti, secondo le loro possibilità, di adoperarsi per alleviare le sofferenze di quanti sono nella prova, spesso solo a causa della fede che professano. Preghiamo per questi fratelli e queste sorelle che soffrono per la fede in Siria e in Iraq…. Preghiamo in silenzio......

PAPA FRANCESCO - ANGELUS - Piazza San Pietro
II Domenica di Quaresima, 1° marzo 2015


 

 

 

 

 

 

le riflessioni delle settimane precedenti

 

 

 

Ultimi aggiornamenti

 

 

Programma Esercizi spirituali 2015

Con Cristo sulla Via della Croce

 I Santi Segni - Il Silenzio

I Santi Segni - Il silenzio - 2a parte

Gesto Caritativo Quaresima 2015

Programma Quaresima 2015

 

Corso Chierichetti 2015

 

oltre il colle 2015

 

Calendario 2015 dei pellegrinaggi delle Parrocchie della città di Seregno

 

volantino carnevale

 Concorso Presepi 2014

 festa donne 2015

Giubiana 2015

 presepe 2014

 vendita arance

Dialoghi di Pace

 

Catechesi Biblica

 

 

L'amico della famiglia - febbraio2015

L'Amico della Famiglia - gennaio 2015

 

 

Teofilo nr 09 01 marzo 2015

 Teofilo nr 08 22 febbraio 2015

Teofilo nr 07 15 febbraio 2015

Teofilo nr 06 08 febbraio 2015

 Teofilo nr 05 01 febbraio 2015

Teofilo nr 04 25 gennaio 2015

Teofilo nr 3 18 gennaio 2015

 Teofilo nr 2  11 gennaio 2015

Teofilo nr 01 04 gennaio 2015

 

Calendario

Copertina Calendario 2015

Gennaio 2015

 Febbraio 2015

Marzo 2015

Aprile 2015  

Maggio 2015

Giugno 2015

Luglio 2015

Agosto 2015

Settembre 2015

Ottobre 2015

Novembre 2015

Dicembre 2015

 

aggiornamenti

2014  2013  2012  2011  2010  2009  2008  2007  2006  2005

 

 

Casa Parrocchiale Viale Edison 64 - 20831 Seregno (MB) - Parroco don Renato BETTINELLI 0362.230810

Oratorio Bar Parrocchiale 0362.222256 - Coadiutore don Gabriele VILLA 0362.221043

Scuola dell'infanzia 0362.330220 - rev.de suore 0362.237107 - Scuole elementari e medie 0362.234186

Confratelli

 

 

Termini d'uso  -  Statistiche - Web Master

 

Ultimo aggiornamento: 04 marzo 2015